The Mustache’s Pleasure – Il piacere dei baffi

Share

“Se l’immaginario collettivo per lo più vedeva baffi ordinati e ripuliti, a noi è venuto subito in mente un baffo intriso di piacere femminili o maschile , questo era indifferente.”

The Mustache’s Pleasure
Seconda T-Shirt nata nella famiglia T-Squirt, The Mustache’s Pleasure viene anche chiamata teneramente “Il Baffo”.
La sua nascita risale a Dicembre 2015, già da un pò era in voga la moda di baffi/barba e si è reso necessario da parte nostra dare un contribuito a ciò.
Se l’immaginario collettivo per lo più vedeva baffi ordinati e ripuliti, a noi è venuto subito in mente un baffo intriso di piacere femminili o maschile , questo era indifferente.

 

Foto di Gesus Teisseyre con Pasquale Puertosol Desantis

Perchè The Mustache’s Pleasure?
Perché in questa miriade di persone che si sono fatte crescere baffi o barba per piacere dell’estetica, noi abbiamo voluto sottolineare un altro tipo di piacere che può derivarne: Il piacere di avere gli umori e i sapori del proprio partner a portata di baffo.

Foto di Gesus Teisseyre con Georgia Lee

Scelta del colore
I colori dai quali siamo partiti sono il nero per i baffi ed il bianco che rappresentasse il piacere.
Per la t-shirt invece abbiamo scelto un colore che amiamo da sempre, il ciano nella sua variante Sapphire.
Il tutto da un senso di equilibrio e di colorata allegria, colori chiari e non comuni. Il ciano inoltre da una resa di vestibilità inaspettata che ha fatto innamorare di questa t-shirt anche i più diffidenti.

Foto di Gesus Teisseyre con Georgia Lee e Pasquale Desantis

Curiosità
1.Un baffo di un mese può contenere fino a 30 millilitri di liquido (circa il 10 per cento di un bicchiere di birra) prima di cominciare a sgocciolare. Come vedete, è perfettamente in grado di assorbire il piacere del vostro o della vostra partner, non tutto ovviamente.
2.Il baffo più lungo del mondo appartiene all’indiano Singh Chauhan, misura circa 4,29 metri.

Singh Chauhan, l’uomo con i baffi più lunghi del mondo.

3.Nella piccola cittadina america di Eureka, nello stato del Nevada, è illegale per un uomo con i baffi baciare una donna.

© Olivia Locher – Nel progetto “I Fought the Law” la fotografa ironizza su alcune strani leggi in vigore negli Stati, tra cui quella del Nevada sopra descritta.

4.Un uomo, se comincia all’età di 14 anni e vive fino a 75, passa in media cinque mesi della sua vita a radersi.
5.La polizia nello stato indiano di Madhya Pradesh è pagata per farsi crescere i baffi, che pare gli diano un aspetto più autoritario.

Un poliziotto dello stato indiano di Madhya Pradesh.

 

Salute e Benessere
La rivista medica Anaesthesia ha pubblicato uno studio condotto dall’Università inglese di Aston, che ha constatato come chi ha la barba e i baffi ospita in essi 20mila microrganismi in più. Non è ancora chiaro se questi siano batteri nocivi o meno.
Un altro studio pubblicato sul Journal of Hospital Infection rileva, al contrario, che gli uomini senza barba, che si radono tutte le mattine abbiano il triplo delle possibilità di ospitare su mento e guance un batterio nocivo, lo Staphylococcus aureus.

 

Baffi famosi
Fare un elenco delle persone famose che hanno portato, o portano, i baffi è impossibile. Il numero è elevatissimo e poi correremo il rischio, anzi, sicuramente ci dimenticheremo di qualcuno di importante, di essenziale. Spettacolo, cultura, arte, sport, musica, non esiste un campo in cui un uomo baffuto non abbia avuto successo. Citiamo solo i primi che ci vengono in mente, quelli che hanno cambiato, per un motivo o per un altro, il corso della storia, ovvero Hulk Hogan, John Holmes, Ron Jeremy, Ned Flanders, Tom Selleck, Asterix, e ovviamente Antonio Borges.

 

John Holmes

 

Share
Etichettato , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *