Illustrazioni “fedeli alla linea” skate punk – Intervista a Hellsandro

Share

“Bianco, nero e rosso, colori primordiali, diretti e pregni di significati, con connotazioni storiche, politiche, religiose… chitarra basso e batteria. Il resto é superfluo”. Hellsandro

tsquirt-queef-magazine-hellsandro-tshirt-illustrazioni-punk
© Hellsandro

Illustrazioni skate punk “fedeli alla linea” degli anni 80. Bianco, nero e rosso i colori utilizzati. Il do it yourself come scuola di pensiero.

Hellsandro, si crede nasca durante la metà degli anni ottanta sul confine italo-jugoslavo. Il punk stava esplodendo, Chernobyl lo fece di lì a poco.
Per lunghi anni, non si ebbero sue notizie.
C’è ancora chi dice di averlo visto attraversare il deserto del Qom a bordo di una Vespa, chi in Maggiolino nel sud della Spagna, e chi di averci parlato ad un concerto dei CCCP.
Non sappiamo chi veramente sia e se tutto questo sia vero, certo è, che ora puoi trovare le sue le tue produzioni sul nostro sito (CLICCA QUI).
Lo abbiamo intercettato sulle montagne Andine dell’Ecuador, dove siamo riusciti a intervistarlo chiedendogli sul suo passato, sul suo presente e sul suo futuro, tutto da disegnare.

tsquirt-queef-magazine-hellsandro-tshirt-illustratore
Hellsandro in un luogo segreto delle montagne andine.

Domanda.Ciao Alessandro, siamo felici di potervi intervistare e di ospitare sul nostro sito le opere e le tue produzioni. Parliamo dei tuoi inizi. Quando e come nasce la tua passione per il disegno?
Risposta.Ciao, onestamente non saprei, diciamo che fin da bambino mi é sempre piaciuto sporcarmi le mani.

 

D.Come hai coltivato questa passione? Hai studiato o hai seguito il “do it yourself”?
R.Come tanti ho fatto l’istituto d’arte, dove ho imparato varie tecniche e ho potuto confrontarmi con diverse persone che condividevano le mie passioni. Visto l’andazzo generale, poi ho deciso di seguire la mia strada! Diy or die!

 

D.Sei di Gorizia, ma guardando i tuoi lavori si viene catapultati nella california skate punk degli anni ottanta. Qual è il tuo background musicale e quali sono i tuoi gruppi preferiti? Ascolti musica quando disegni?
R.Intanto ti ringrazio! La musica è onnipresente, nonché parte fondamentale del mio processo creativo. Gli ascolti sono variegati e periodici, ma il punk é sicuramente una costante. Se proprio devo citare un gruppo: CCCP fedeli alla linea.

tsquirt-queef-magazine-hellsandro-tshirt-illustrazioni-punk
© Hellsandro

D.Il tuo stile è minimale. Prediligi il bianco e nero con qualche particolare in rosso. Come nasce il tuo stile?
R.Less is more. Bianco, nero e rosso, colori primordiali, diretti e pregni di significati, con connotazioni storiche, politiche, religiose… chitarra basso e batteria. Il resto é superfluo.

 

D.Uno dei soggetti ricorrenti nei tuoi disegni sono le suore. Perversione erotica o altro?
R.Pura curiosità per quelle misteriose creature.

 

D.Alcuni tuoi disegni li abbiamo letti come una critica ad alcuni capisaldi del mondo odierno come la televisione, il computer, il telefonino. Oltre a comunicare il tuo io, c’è un messaggio che vuoi trasmettere con la tua arte?
R.Si! Usa la TUA testa. Ma prima USA la testa.

tsquirt-queef-magazine-hellsandro-tshirt-illustrazioni-punk
© Hellsandro

D.C’è in generale un alienazione da social, ma gli stessi social possono essere molti importanti per un giovane artista. Credi nell’utilità di piattaforme come Instagram? Hai riscontrato un aiuto utilizzando i social per quanto riguarda la tua visibilità?
R.Chiaramente allargano il confine, dandoti maggiore visibilità, ma confondono anche la realtà. Credo che sui social si tenda a valutare più la foto in se che il soggetto. Forma o sostanza? Credo che ci estingueremo prima di quel che dicano i social.

 

D.A proposito di Instagram. Esso è sicuramente uno, se non il, social più frequentato dagli artisti che vogliono condividere la propria arte. Ci consiglieresti tre artisti che segui?
R.Non dovreste accettare consigli dagli sconosciuti, comunque: @fra_inknroll_tattoo @henningwagenbreth @reservoir_dogs_brewery . Anche per fare una buona birra bisogna essere degli artisti.

 

D.Il nostro sito ospiterà alcune tue produzioni. Da quando hai iniziato a realizzare t-shirt? Cosa ti ha spinto a farlo? Solo la possibilità di diventare ricco sfondato?
R.Mi sembrava un buon modo per diffondere i miei messaggi, e ovviamente diventare famoso! (lo dice sorridendo – ndr) .

tsquirt-queef-magazine-hellsandro-tshirt-illustratore-teschio-drink
Una delle t-shirt © Hellsandro presenti nel nostro sito

D.La nostra chiacchierata termina qui. Prima di salutarci ci piacerebbe conoscere i tuoi sogni in ambito artistico e quelli riguardanti la sfera personale. Grazie Alessandro per il tempo che ci hai concesso.
R.Beh, grazie a voi! Mi piacerebbe, davvero, tatuare i miei disegni, ma soprattutto vorrei poter viaggiare e passare più tempo con la persona che amo.

 

Contatti
Instagram: @hellsandro

Share
Etichettato , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X