fbpx

Black Friday: “Sto tornando merde!” – dal 29 Novembre 2019

Share

È già partito il “countdown” per il Black Friday: un “must” sia per chi ha le tasche bucate sia per chi, come noi, è povero e nelle tasche ha dei coccodrilli affamati.

Black Friday 29 Novembre 2019
Una ressa scatenata si contende le nostre produzioni.

Quest’anno la giornata mondiale degli sconti è in calendario il 29 Novembre: sarà allora che chiunque, il pizzicarolo sotto casa così come la GDO, passando per gli shop su internet, taglierà i prezzi per prendere all’amo quei boccaloni dei consumatori (nessuna offesa, si tratta proprio di pesci: “Il persico trota [Micropterus salmoides, Lacépède, 1802] , o Largemouth black bass o Achigan à grande bouche o Perca atruchada, conosciuto comunemente anche come boccalone, è un pesce osseo d’acqua dolce appartenente alla famiglia Centrarchidae”, ci dice Wikipedia). L’attesa è frenetica soprattutto per le offerte su prodotti tecnologici, complementi d’arredo, gli elettrodomestici e ovviamente l’abbigliamento.

Black Friday 29 Novembre 2019
La ressa davanti ai nostri negozi immaginari

I colossi delle vendite online stanno già spammando sui social le loro promozioni e anche noi di T-Squirt, nel nostro piccolo, abbiamo deciso di partecipare (CLICCA QUI). Abbiamo un cuore grande e sapervi felici con addosso una nostra produzione per noi è il più bel regalo che possiamo farci. Per tutti gli ottusi che non capiranno il nostro generoso gesto: non preoccupatevi, non siamo permalosi. Abbiamo “soltanto” preparato una bella lista nera dove segneremo chi NON ha acquistato nulla per il Black Friday. Dopo il 29 novembre, sarà libero di comprare ancora sul nostro shop, pena un “lieve” sovrapprezzo, tipo il doppio di quello normale…

 

Si scherza, suvvia. Chi non scherza invece sono gli aficionados del Black Friday, che vanno LETTERALMENTE a fare shopping con fucile ed elmetto. Ora, senza stare a menarvi il torrone su come e perché è nato il Black Friday (e il giorno del ringraziamento e i pellegrini e il tacchino e i grandi magazzini Macy e bla bla bla) eccovi qualche curiosità e numero simpaticissimo sul venerdì nero dello shopping, ché nostro cugino ci ha detto che queste cose fanno fare parecchi clic su quella cosa di cui si fa un gran parlare tra i giovani chiamata Internette.

SALDI O MORTE
Fino al 2017 sono stati accertati 10 morti e 105 feriti causati dal Black Friday. Se già prima fare shopping con la vostra dolce metà vi metteva ansia, figuratevi ora.

Black Friday 29 Novembre 2019
Durante il Black Friday fate attenzione, la vostra vita è in pericolo.

 

TUTTI O NESSUNO
Nel 2013 negli States in un solo giorno oltre ottanta milioni di persone si sono recate a fare compere. Per rendere più chiara l’idea è come se tutta la Germania, oppure la popolazione di Italia e Cile insieme fossero andate a fare spese pazze.

 

EVVIVA IL PIGIAMA
In uno dei più grandi e rinomati centri commerciali degli Stati Uniti pare che a vincere il trofeo come prodotto più venduto dell’anno non siano prodotti tecnologici o elettrodomestici. Da anni infatti la palma del prodotto più venduto è saldamente nelle mani del… pigiama.

 

QUALCUNO SALVI GLI IDRAULICI
Il giorno del Black Friday si celebra il ringraziamento con pranzi e cene pantagruelici. Il giorno dopo gli scarichi dei lavandini (per non dire altro) sono puntualmente otturati per il troppo cibo buttato giù. Questo è il motivo per cui il giorno post ringraziamento è forse il giorno più impegnativo per gli idraulici a stelle e strisce. Se fossimo in Italia, dove hai voglia a chiedere la fattura, si potrebbe parlare di venerdì in nero (qui si ride eh).

Black Friday 29 Novembre 2019
Un duro lavoro attende gli idraulici americani.

 

ACQUISTA IN ALLEGRIA
Uno studio di una nota azienda specializzata in coupon ha reso noto che oltre il 10% di persone acquista durante il Black Friday sotto effetto di alcolici.

Black Friday 29 Novembre 2019
Una nostra affezionata cliente sotto effetto di alcol.

Share
Etichettato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *