Basita T-Squirt, per gioco e per amore.

Share

“…la t-shirt Basita T-Squirt racchiude tutto questo. Un anno fantastico trascorso insieme a voi, con uno sguardo a quel che ancora deve avvenire, alle idee che devono nascere e quelle che aspettano solo di essere realizzate”.

Capita di partecipare al Crack! fumetti dirompenti, festival del fumetto indipendente di Roma edizione 2016, capita di trovarsi come “vicina di banco” Basita, artista con cui subito si crea un feeling speciale, capita che lei decida di disegnare sull’instante un disegno utilizzando il nome del tuo brand.
Tutto questo è capitato, il resto è stato deciso.
Decidiamo di conservare gelosamente questo disegno, decidiamo di contattare Basita chiedendole se fosse possibile usare il suo disegno per una nostra t-shirt, quella celebrativa che facciamo ogni anno tra maggio e giugno, periodo in cui collochiamo il compleanno di T-Squirt,
Con il suo consenso, decidiamo infine di andare in stampa.
Nata un po’ per gioco e un po’ per amore, la t-shirt Basita T-Squirt per noi è più di un pezzo di cotone serigrafato. Racchiude i fantastici quattro giorni del Crack, al Forte Prenestino, consolida un rapporto collaborativo con una persona speciale nonché bravissima artista, Francesca Schifano appunto (Basita).
E poi, ci ricorda che un altro anno è passato.
Un anno ricco di soddisfazioni, no.. non è il classico modo di dire, è tutto reale.
E’ nato il nostro sito ufficiale, sono state realizzate ben cinque nuove t-shirt, nuovi prodotti come il cappello, il grembiule e il portamonete in pelle realizzato per noi sempre da Basita.
Abbiamo preso contatti con artisti di tutto il mondo con cui ci auguriamo di collaborare, siamo stati anche invitati a creare contenuti per serate e festival a tematiche erotiche.
Il nostro mondo insomma prende sempre più forma e colore. E si arricchisce di persone nuove, splendide, reali e virtuali che siano. Rapporti sinceri, veri.
Ecco, la t-shirt Basita T-Squirt racchiude tutto questo. Un anno fantastico trascorso insieme a voi, con uno sguardo a quel che ancora deve avvenire, alle idee che ancora devono nascere e quelle che aspettano solo di essere realizzate.

Il disegno originale di Basita in fase di lavorazione

Perchè T-Squirt
Ho visto gli occhi di Francesca brillare appena ha letto il nome del nostro brand.
Se non proprio subito, diciamo dopo una decina di minuti. Il tempo necessario di pensare: “Ma che, questi davero davero si chiamano T-Squirt?”
Il resto è la storia di una penna a inchiostro nero abilmente adoperata per realizzare una rivisitazione in chiave erotica del nostro logo.
Mentre disegnava, idealmente vedevo spuntare dalla testa di Francesca una L a raffigurare il sesso anale, la U con due labbra invitanti e la lingua penzoloni, ed eccoti spuntare poi una tetta nella Q.
Il disegno prendeva forma, la mia soddisfazione e quella di Francesco, socio T-Squirt presente con me al Crack, era totale.
A opera finita la ringraziammo felici, promettendole che quel disegno un giorno sarebbe servito a realizzare qualcosa di concreto.
Dopo quasi un anno la promessa è stata mantenuta e il resto lo conoscete già.

tsquirt-tshirt-basita-giallo-donna-uomo
Foto di Gesus Teisseyre con Veronica LaBeffa e Pietro Turano

Scelta del colore:
Maggio, mese caldo, l’estate è alle porte e quale colore migliore del giallo per esprime il calore che abbiamo addosso. Calore dovuto sia dalle alte temperature che dagli ormoni sbarazzini. Speriamo che sia un colore attrattivo per tutti, un po’ come il giallo polline dei fiori per le api.
In aggiunta questa tonalità di colore si sposa perfettamente con lo stile del disegno, il quale ricorda le scritte rock-psicadeliche anni ’70.
E poi, in ultimo e non meno importante, uno degli altri soci, e per la precisione Enrico, il grafico, esce pazzo per questo colore. A volte penso che si sia lanciato in questa avventura anche solo per realizzare t-shirt gialle.
Che dire, devo ammettere che aveva ragione, e alla grande.

Foto backstage di Paconazim. Con Gesus Teisseyre (Fotografo) e Veronica LaBeffa

Curiosità su Basita
“Basita”, è questa la sensazione che provi quando scopri le opere dell’artista designer Francesca Schifano.
Nata come illustratrice, ha unito la passione per la moda alla sua
professionalità.
Attraverso la tecnica della serigrafia, ha deciso di rendere accessibile a tutti la sua arte.
Con un elogio del made in Italy, sinonimo di qualità, imprime le sue
illustrazioni sulle sue creazioni, considerandole delle vere e proprie tele
bianche su cui disegnare. Ma la sua tecnica può essere applicata su tanti
supporti: pelle eco-pelle, tessuto, plastica e neoprene.
Fonte e Sito: www.facebook.com/pg/basita.labshop

Il logo di Basita Lab Shop

Curiosità sul Crack! Festival del Fumetto Indipendente di Roma
Crack! è il festival autoprodotto e autoconvocato di fumetto e arte stampata e disegnata più importante del pianeta Terra. Dal 2005 si svolge ogni anno a Giugno a Roma, nel Forteprenestino, il più grande squat d’Europa occupato dal 1986. Non ci sono esclusioni o selezioni, nè stand o partecipazioni di editori che non siano indipendenti. E’ frutto del più grande lavoro di network e interconnessione che sia mai stato messo in moto nell’underground. Si muove in uno spazio di cooperazione e condivisione, nel rifiuto del copyright e a sostegno di pratiche plagiariste e di mash-up
Fonte e Sito: www.facebook.com/pg/Crackfestival

Il nostro banchetto al Crack! Edizione 2016
Share
Etichettato , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X